Operaio e papà modello di giorno, spacciatore di cocaina la sera: arrestato

Arrestato dai carabinieri un insospettabile operaio di 36 anni: bravo in casa, puntuale al lavoro. Ma al calar del sole avviava la sua illecita attività di spacciatore di cocaina

Operaio insospettabile di giorno, spacciatore provetto la sera: è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Nuvolento l'operaio di 36 anni, di nazionalità albanese, che da tempo era sospettato di una doppia vita. Puntuale al lavoro, sempre presente in casa, un bravo marito e un bravo papà (con due bambini piccoli).

E invece non era così integerrimo: non lontano da casa, nella zona compresa tra la piazza, Via Kennedy e Via Vittorio Emanuele, il 36enne era solito organizzare i rendez-vouz per lo spaccio di droga. Vendeva cocaina: con gli acquirenti veniva tutto organizzato al telefono, con messaggi (vocali e non) su Whatsapp.

Bastava questo: un messaggio in codice (o quasi) per la quantità richiesta, con “pezzi” da mezzo grammo in su, e poi l'accordo su orario e luogo. Il pusher si muoveva sempre a piedi, forse convinto di non farsi beccare: il cliente arrivava in auto, lui si avvicinava e gli consegnava la dose, senza nemmeno farlo scendere alla vettura.

Un modus operandi che non poteva durare a lungo: e così i militari, che lo tenevano d'occhio, sono entrati in azione l'altra sera. Hanno atteso che si concludesse lo scambio, poi sono intervenuti: il pusher ha cercato di negare l'evidenza, non dopo aver pure cancellato l'ultimo messaggio. Ma in tasca nascondeva diverse dosi di “coca”, pronte per la vendita.

Un'altra dose era già stata consegnata al cliente, anche lui beccato e segnalato alla prefettura come consumatore di sostanze stupefacenti (probabilmente verrà affidato al Sert). Per l'insospettabile operaio invece sono scattate le manette: l'arresto è già stato convalidato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento