Il più giovane chef stellato apre un ristorante in città

Lavori in ottimo stato di avanzamento: potrebbe aprire addirittura già a Pasqua il nuovo ristorante di Augusto Valzelli, chef bresciano emigrato per l’apprendistato a Imperia.

All’Agrodolce di Imperia ha imparato a cucinare il pesce, e l’ha fatto talmente bene da diventare il più giovane chef con una stella sulla famigerata guida rossa Michelin. Ora è pronto a cimentarsi con un ristorante tutto suo, ed ha scelto la sua città, il suo quartiere, per fare il grande salto. 

Via Bezzecca, civico 17, ex Scarlatto (chiuso da anni): è qui che Augusto Valzelli, 26 anni d’età, dei quali la metà circa passata ai fornelli, aprirà il suo “La Porta Antica”, un ristorante particolare (lo spiega lui stesso) che prende il nome dalla presenza di tre porte del 1927 recuperate nel restauro del palazzo dove si trova il locale. Augusto ha scoperto la sua passione grazie a un corso di cucina organizzato alla Pavoniana; dopo aver studiato al Mantegna si è fatto le ossa nei ristoranti “La Sosta” in città, “Villa Aurora” a Soiano e “Artigliere” a Gussago, prima di diventare famoso all’Agrodolce di Imperia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Come sarà il nuovo ristorante lo spiega lui stesso, sulle colonne del quotidiano Bresciaoggi dove è riportata la notizia, nel numero in edicola stamane: «Siamo entrati e abbiamo ribaltato tutto, creando qualcosa che credo rappresenterà una sorpresa per gli standard cittadini: pochi coperti, legno di rovere massiccio, luci sul tavolo, atmosfera curata ma famigliare dove il cliente possa sentirsi a casa. Il pesce, soprattutto il crudo, rappresenterà l’80% della carta, e non mancheranno i miei abbinamenti più particolari e spericolati come il gambero e kiwi, ormai diventato un po’ il mio piatto bandiera». In bocca al lupo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

  • Si butta dalla finestra di casa, suicidio shock scuote il quartiere

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento