Violento nubifragio sul Garda: strade chiuse e allagamenti

Strade chiuse e allagamenti per un'emergenza lunga un giorno: un vero nubifragio si abbatte sul Basso Garda, con epicentro a Desenzano e Sirmione. Tutti i danni del maltempo

Desenzano: strade allagate dopo lo straripamento del laghetto della piscine

Strade allagate, prima chiuse e poi riaperte. E percorsi stradali dove l’acqua raggiungeva anche il mezzo metro. Tutto a causa di un vero e proprio nubifragio, che nel primo pomeriggio di lunedì si è abbattuto sulla dorsale del Basso Garda, e in particolare a Desenzano e Sirmione.

A Desenzano è stato istituito in via precauzionale il senso unico alternato sulla ex Provinciale che dal Vò porta al Lido di Lonato, proprio quel tratto che lo scorso anno rimase chiuso per mesi a causa di una frana, che tra l’altro aveva rischiato di ferire una ragazza.

Forti disagi anche al confine con Rivoltella, in Via Dal Molin e in Viale Motta. Acqua alle caviglie, fino ai 40 centimetri, con tombini tracimati e automobili bloccate in quello che per lunghi attimi è diventato un vero e proprio fiume.

Problemi al parco del laghetto, all’altezza di Via Giotto. Il ruscello che costeggia il percorso verde verso le piscine è straripato, gonfiando dunque il piccolo stagno in centro al giardino, straripato anch’esso invadendo il parcheggio e la strada bassa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento