rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Violentò ripetutamente la nipotina: le terribili accuse al nonno-orco

E' finito a processo il nonno-orco accusato di violenza sessuale

Violenza sessuale continuata e aggravata: sono queste le accuse mosse dalla Procura nei confronti di un uomo di 74 anni residente a Brescia, che avrebbe molestato e abusato della nipotina acquisita per anni, tra il 2013 e il 2016, e che per questo è stato rinviato a giudizio. Intanto il processo continua, come scrive Bresciaoggi: in aula è stata sentita anche la stessa vittime delle presunte molestie, una ragazza appena maggiorenne ma ancora minorenne all'epoca dei fatti.

Abusata quando erano soli in casa

La giovane, spaventata, avrebbe mantenuto il segreto per anni, trovando il coraggio di denunciare l'accaduto solo pochi mesi fa. Le indagini della Polizia di Stato, coordinate dal pm Barbara Benzi, hanno permesso poi di raccogliere evidenze tali da consentire il rinvio a giudizio dell'accusato. Stando a quanto raccontato dalla ragazza, il nonno acquisito (cioè il padre del compagno della madre) avrebbe approfittato di lei quando rimanevano soli in casa.

La vittima degli abusi e i fratelli sarebbero stati spesso affidati alla cura dei nonni. In più occasioni, però, la nonna sarebbe uscita per fare la spesa o altre commissioni portando con sé i fratelli della ragazza, che dunque sarebbe rimasta sola con il nonno. L'udienza è ora stata aggiornata al prossimo febbraio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentò ripetutamente la nipotina: le terribili accuse al nonno-orco

BresciaToday è in caricamento