Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Travolto da una valanga in montagna, Nicola muore a 22 anni

Aveva solo 22 anni Nicola Rebussi: è morto in ospedale a meno di 48 ore dal terribile incidente in cui era rimasto coinvolto

“E poi succedono queste tragedie. Così all'improvviso, in modo crudele”. Lo scrive il sindaco di Scanzorosciate Davide Casati, nel ricordare la giovane vita di Nicola Rebussi, spezzata a soli 22 anni. Abitava in paese con la famiglia. E' morto in ospedale a meno di due giorni dal terribile incidente in cui era rimasto coinvolto, lunedì mattina, mentre praticava scialpinismo insieme a due amici a Valbondione, sulle montagne di Lizzola.

La cronaca della tragedia

E' qui che intorno alle 10 qualcosa è andato storto. Nella zona del Passo della Manina Nicola avrebbe messo il piede in un crepaccio, che improvvisamente si sarebbe “spezzato” facendolo precipitare nel vuoto e trascinando con sé una grande massa di ghiaccio e neve. La tempra del giovane l'ha fatto sopravvivere all'impatto, nonostante la caduta e la valanga che l'ha travolto.

E' stato recuperato grazie alle unità cinofile del Soccorso alpino, caricato sulla barella spinale e poi trasferito d'urgenza in elicottero al Giovanni XXIII di Bergamo. Non si è più ripreso, purtroppo: anzi le sue condizioni sono peggiorate fino al triste epilogo di mercoledì. In paese ovviamente non si parla d'altro.

Il ricordo dei familiari

La famiglia è molto conosciuta, da generazioni lavora nel mondo delle calzature e gestisce un negozio: “Il nostro Nicola ha raggiunto nonno Santo ad aggiustare le scarpe in paradiso. Ora gli angeli non avranno più le scarpe rotte”, si legge sulla pagina di Rebussi Calzature. I funerali saranno celebrati sabato mattina, dalle 10 nella chiesa parrocchiale di San Pantaleone, nella frazione di Negrone. Lo piangono i genitori Luciana e Paolo, il fratello Michele, la nonna Romilda, gli zii Luca, Delfino, Mario, Luigi e Mariarosa.

“Nicola era un ragazzo desideroso di futuro, con le sue passioni e i suoi sogni: mancherà a tutti – scrive ancora il sindaco Casati – Mancherà alla famiglia, ai suoi amici, a tutta la nostra comunità. Sono vicino a tutti voi e a nome di tutto il paese vi rivolgo le più sentite condoglianze. Vi siamo vicini e vi abbracciamo forte”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolto da una valanga in montagna, Nicola muore a 22 anni

BresciaToday è in caricamento