rotate-mobile
Cronaca Gardone Riviera

Dramma nelle acque del lago: era il papà di un giovane figlio

Non ci sarà autopsia

Sarà comunicata a breve la data del funerale di Nicola Persico, il subacqueo di 55 anni - originario di Salerno ma da tempo a Brescia - morto sabato sera in ospedale per le conseguenze di un'immersione fatale, solo qualche ora prima, a largo di Gardone Riviera: la magistratura ha infatti dato il nulla osta alla sepoltura, non ritenendo necessari ulteriori approfondimenti (tra cui l'autopsia).

La tragedia

Nicola Persico si era immerso in compagnia di alcuni amici appassionati: qualcosa sarebbe andato storto nel momento di risalita, durante l'emersione. Si è sentito male, non si esclude a causa di un'embolia polmonare, è stato soccorso e rianimato dagli amici che hanno subito allertato i soccorsi. Rianimato sul posto anche dai sanitari, è stato intubato e trasferito d'urgenza al Civile. Qui purtroppo è spirato solo poche ore più tardi. Lascia nel dolore la moglie, un giovane figlio e la sorella.

Il ricordo

Tantissimi i messaggi di cordoglio arrivati in queste ore alla famiglia. Tra i tanti, il commosso ricordo del giornalista salernitano Gabriele Bojano: "Sono colpito e addolorato per la scomparsa di Nicola Persico - si legge sui social - Stavolta la sua grande passione lo ha tradito e non c'è stato niente da fare. Stringo in un forte abbraccio la sorella Alessandra, la moglie e il figlio. Nicola mi riporta ai miei anni più felici, quelli della spensieratezza adolescenziale. Che bella persona, Nicola: era buono, di una bontà non di facciata, altruista e sempre sorridente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma nelle acque del lago: era il papà di un giovane figlio

BresciaToday è in caricamento