Cronaca

Stroncato da un tumore a soli 21 anni: tutto il paese piange Nicolò Branciforti

Le esequie saranno celebrate nella chiesa parrocchiale del paese

Nicolò Branciforti

Calusco d’Adda (Bg) piange la morte di Nicolò Branciforti, stroncato all'età di 21 anni da un sarcoma, contro il quale ha lottato per 18 mesi. La terribile malattia, purtroppo, alla fine non gli ha lasciato scampo: il ragazzo è spirato giovedì notte, lasciando nel dolore la mamma Denise, il papà Enzo e il fratello Stefano. 

Ex studente del liceo Agnesi di Merate, dove era stato un vero leader (guidando centinaia di studenti durante le manifestazioni di piazza), si era quindi iscritto all'università per completare il suo percorso di studi. Un anno e mezzo fa, come un fulmine a ciel sereno era poi arrivata la scoperta del tumore, quindi i mesi di lotta, il coraggio e la speranza fino al tragico epilogo: un futuro luminoso stroncato davvero troppo presto.

Nell'abitazione di Calusco è stata allestita la camera ardente, dove – per tutta la giornata di venerdì – decine di amici e conoscenti sono arrivati a porgere il loro cordoglio ai familiari. Lunedì, alla 15, saranno celebrati i funerali nella chiesa parrocchiale del paese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncato da un tumore a soli 21 anni: tutto il paese piange Nicolò Branciforti

BresciaToday è in caricamento