Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca

Strade bloccate, località isolate: la provincia fa i conti con il maltempo

Sebino, Garda e Valle Camonica devono fronteggiare alcune emergenze causate da neve e pioggia. Al lavoro professionisti e volontari

Condizioni critiche dalla notte tra giovedì e venerdì, ma le previsioni meteo sembrano dare un minimo di tregua. L'intera provincia, da sud a nord, è alle prese con gli effetti dell'ondata di maltempo che sta interessando mezza Penisola. La neve era attesa da settimane, un po' meno i disagi.

Chiusa la strada per Vello. Sul Sebino i disagi maggiori si stanno verificando a Marone. Una pioggia di pietre e sassi ha spinto i tecnici a chiudere precauzionalmente la strada che collega il capoluogo alla frazione di Vello. Il materiale roccioso è caduto sulla provinciale, tra due gallerie. L'allarme è stato lanciato da un automobilista che stava transitando; nessun veicolo fortunatamente è stato colpito. Per raggiungere la località è necessario proseguire sulla tangenziale, uscire a Collepiano e scendere verso il lago. La situazione potrebbe sbloccarsi lunedì mattina, quando ci sarà il sopralluogo di un geologo. 

Disagi in Alta Valle Camonica. La caduta di un albero ha bloccato a lungo la strada che da Edolo porta a Corteno Golgi e alla Valtellina. Disagi pesanti anche sul resto delle strade dell'Alta Valle: la circolazione lungo la strada verso il Tonale è stata a lungo limitata a una sola corsia, nel resto dei tratti stradali la situazione non è stata più agevole, spesso per colpa di automobilisti sprovvisti di catene o gomme da neve. 

Messa in sicurezza la Gardesana a Limone del Garda. Dopo un giorno di pioggia incessante, nella serata di venerdì rocce e sassi sono precipitati dal versante della montagna sulla strada gardesana tra Limone e Riva. Anche qui, a lanciare l'allarme sono stati alcuni automobilisti di passaggio. Data l'oscurità, i tecnici giunti sul posto non hanno potuto verificare la pericolosità dell'evento, da qui la decisione di chiudere precauzionalmente il transito. Inevitabili i grossi disagi alla circolazione, con il traffico dirottato sulla sponda veronese. Ieri, alle prime luci dell'alba, sono intervenuti gli "uomini ragno": dopo che questi hanno fatto cadere i detriti rimasti incastrati dalle reti di sicurezza, attorno alle 10:30 la strada è stata riaperta.  

Rocce sulla strada, impossibile arrivare alla Valle delle Cartiere. Nulla di nuovo, purtroppo, nella vallata che si apre dopo il ponte sul torrente Toscolano e che porta alla storica località delle "Cartiere". Nella notte tra venerdì e sabato, uno smottamento finito sulla strada ha comportato la chiusura totale dell'unica via d'accesso alla valle.  Impossibile al momento fare un'ipotesi sulla riapertura della strada. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade bloccate, località isolate: la provincia fa i conti con il maltempo

BresciaToday è in caricamento