Maltempo: l'aiuto al Veneto del soccorso alpino bresciano

Dieci tecnici e due fuoristrada sono partiti alla volta di Belluno

Il soccorso alpino bresciano in Veneto. Domenica pomeriggio, dieci tecnici della V Delegazione Bresciana sono partiti verso Belluno per aiutare il Veneto in questa fase critica, causata dalle abbondanti precipitazioni nevose degli ultimi giorni.

Gli operatori CNSAS (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico) hanno portato con sé l'attrezzatura necessaria e due automezzi fuoristrada. Le Stazioni impegnate per ora sono quelle di Edolo, Breno e Valle Sabbia.

In provincia di Brescia non si registrano situazioni di criticità eccezionale ma, si legge in un comunicato, "bisogna prestare la massima attenzione perché il bollettino nivomteorologico di ARPA Lombardia presenta un indice pari a 4 (forte) su Adamello, Alpi Retiche Orientali, Centrali e Occidentali, Orobie e Prealpi e Prealpi Bresciane".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

Torna su
BresciaToday è in caricamento