Neve: disagi infiniti nella Bassa, a Brescia scoppia la polemica

La quiete dopo la tempesta: la provincia di Brescia si rimbocca le maniche dopo la lunga nevicata che ha anticipato il weekend. Ancora disagi nella Bassa Bresciana, infuria la polemica in città

La quiete dopo la tempesta. Mai come oggi definizione più azzeccata. Perché il sole che da questa mattina in varie zone della provincia ha ‘tagliato’ le nuvole sembrerebbe davvero aver allontanato il reiterarsi del pericolo neve. Precipitazioni, vento, freddo e disagi, che hanno tenuto in scacco per quasi 48 ore ampia parte della nostra provincia.

Molte scuole ancora chiuse, anche sabato 7 febbraio, soprattutto in Franciacorta e nella Bassa. E proprio la Bassa Bresciana è la zona che ha pagato più lo scotto delle forti nevicate che hanno anticipato il weekend. Molte famiglie hanno passato due notti al buio, senza energia elettrica; in alcuni casi pure senza acqua e riscaldamento.

La luce è tornata in diversi Comuni: da Trenzano a Gottolengo, e poi Ghedi. Ancora problemi invece a Offlaga, Leno e Pompiano, dove i tecnici Enel sono al lavoro fin dalle prime luci dell’alba. A rischio anche le frazioni più isolate di Orzinuovi e Calvisano, o piccoli Comuni come Corzano.

Intanto piove, e l’acqua porta consiglio. Perché in città – a Brescia non mancano gli spiragli di sole – infuria la polemica post-neve. Linee del telefono interrotte, ripetitori televisivi ko, autobus fermi e strade bloccate. Un lungo elenco di problemi che l’amministrazione comunale non avrebbe risolto in tempo, e inevitabile botta e risposta tra nuova e vecchia maggioranza.

Sul tavolo della polemica (anche politica) la gestione del Piano d’Emergenza. Dalla Loggia non si minimizza, ma si valuta il problema: la neve è caduta troppo in fretta, accumulandosi per oltre 30 centimetri. Poi, la sfortuna: i ‘fiocchi’ troppo pesanti, carichi di acqua, che in molti casi hanno sradicato gli alberi provocando i disagi di cui sopra.

In tutta la provincia si cerca comunque di correre ai ripari. Mezzi pesanti per la pulizia delle strade, spargisale attivi anche al di là delle principali reti viarie. Saranno tenute d’occhio anche le strade più trafficate. Temperature in aumento intanto, e per tutta la giornata. Si rischia di più quando farà buio, e la neve sciolta diventerà ghiaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento