Nepal: incidente in canoa, muore 60enne di Roncadelle

A perdere la vita Giovanni Zanardello, ex militare della Marina e grande appassionato di canoa. Senza figli, lascia la moglie Pierangela Manerba, con la quale era sposato da trent'anni

La sua passione per il rafting gli era valso il soprannome di Gianni Slalom, e lo aveva portato a 60 anni in un'avventura in Nepal, sempre a bordo della sua amata canoa. Domenica pomeriggio, però, questa sconfinata passione è risultata fatale a Giovanni Zanardello, ex militare della Marina da anni residente a Roncadelle, ma originario di Bassano del Grappa.

Ancora non è chiara la dinamica di quanto accaduto. Si sa solamente che, ai piedi del "Tetto del Mondo", Gianni Slalom ha affrontato la sua ultima corrente, trovando la morte nelle acque di un fiume impervio.

Sotto shock l'intera comunità. Gianni, infatti, era un "personaggio" conosciuto da tutti, e non solo tra gli appassionati canoisti. Aveva girato il mondo tra le fila della Marina, prendendo parte a numerose missioni internazionali, partecipando anche alla Prima Guerra del Golfo. Non aveva figli, ma lascia la moglie Pierangela Manerba, con la quale era sposato da 30 anni, a cui ora spetta il compito di seguire il lungo e doloroso iter burocratico per il rimpatrio della salma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento