Cronaca Mompiano / Piazza San Padre Pio da Pietralcina

Il parcheggio che cambia: Neos Park anche a Brescia

Dal 20 giugno l'innovativo sistema di pagamento della sosta già apprezzato in Liguria, in Piemonte e in alcune Province come Mantova e Aosta. Nella sede di Brescia Mobilità presentata la card che potrebbe rivoluzionare la sosta bresciana

La Brescia che si rinnova comincia anche da Neos Park, l'innovativo sistema di pagamento della sosta su strada che potrebbe davvero rivoluzionare la concezione e anche lo stesso utilizzo delle aree di sosta a pagamento cittadine. Frutto della sinergia tra Brescia Mobilità Spa e la torinese Neos Tech Srl, Neos Park è una sorta di card ricaricabile ad alto tasso tecnologico, che consente al cittadino di pagare solo l'effettivo tempo di sosta, ovviamente nell'ambito del piano tariffario in vigore nella singola zona in cui ci si trova. La tariffazione applicata infatti è quella al minuto e per farlo (e qui sta il grande cambiamento) non occorre né scendere dall'auto né cambiare la moneta, e nemmeno correre alla ricerca della colonnina del parcometro sperando di non superare il 'quarto d'ora di cortesia': basta premere un tasto per potere iniziare la sosta e uno per interrompere il pagamento.

Presentato nella sede di Brescia Mobilità Spa in piazza San Pio da Pietrelcina, con la presenza contemporanea anche di sindaco e vice sindaco, Adriano Paroli e Fabio Rolfi, Neos Park sarà attivo in tutta la città a partire dal prossimo 20 giugno. Come spiegato dall'ingegner Marco Medeghini, direttore generale di Brescia Mobilità, si può semplicemente definire "un parcometro elettronico da macchina", facile e comodo da usare, "che si attiva e si spegne direttamente dalla macchina". Un dispositivo intelligente che non scala il credito al termine dell'orario di pagamento giornaliero della sosta, né nei periodi di interruzione, come ad esempio la pausa pranzo: è inoltre utilizzabile in diverse città, in cui ha già avuto un discreto successo. Da Alessandria (la prima, nel 2008) ad Aosta, da alcune città liguri fino a Mantova e Provincia, con una prossima grande sfida in quel di Torino, la prima vera metropoli in cui Neos Tech lancerà il suo prodotto, un brevetto internazionale dall'altissima tecnologia contactless, per intenderci quella delle carte di credito più famose del mondo, Visa, Mastercard e American Express. Essendo un oggetto sempre più valido tante più sono le città, l'obiettivo da raggiungere è quello dei mille Comuni: non facile, ma non impossibile.

"Brescia è una città ad altissimo consumo di parcheggi - continua Medeghini - e il nostro obiettivo è quello di stare sempre al limite della tecnologia, per essere al servizio della città". Dal punto di vista delle ricariche, il funzionamento è tale e quale a quello di un normale cellulare, e una volta esaurito il credito lo si può agilmente ricaricare (dai 5 ai 50 euro) nei punti ricarica autorizzati Neos Park Point, senza costi aggiuntivi. A Brescia saranno una ventina, tre di proprietà di Brescia Mobilità e gli altri tutti convenzionati. "Si tratta di un prodotto dalle caratteristiche uniche - aggiunge Eshter Cobos, amministratore delegato di Neos Tech - utilizzato già in 20 diverse città, e basato sulle stesse tecnologie delle più moderne e più sicure carte di credito. In molti lo definiscono il Telepass dei parcheggi, una proposta di innovazione che ha fatto registrare un feedback più che positivo, con il 90% degli utenti soddisfatti".

In sala è intervenuto anche il presidente di Neos Tech, Alessandro Zeppegno, che ha voluto sottolineare i dettagli che fanno la differenza, praticità, comodità e semplicità: "Neos Park è il modo migliore per iniziare la sosta senza ansia, uno dei pochi sistemi che garantisce maggiore efficienza a chi gestisce i parcheggi e, nel contempo, semplifica la vita a chi deve pagare la sosta. Uno stato dell'arte tecnologica". Soddisfatto anche Adriano Paroli: "Nella sua fase iniziale sarà sicuramente un prodotto di nicchia ma si trasformerà in breve in una grande comodità e in un opportunità di risparmio. Un risparmio evidente anche in pochi anni, anche se l'utilizzo non sarà poi troppo costante. Senza dimenticare il tempo guadagnato: la mezz'ora che si perde quotidianamente nella ricerca dei parcheggi è una mezz'ora rubata, che non si può certo recuperare".

Grazie all'accordo con Brescia Mobilità è partita anche la grande campagna di lancio. I primi mille clienti che acquisteranno la Neos Park Card troveranno, compreso nel prezzo di 29 euro e 90 cent, dieci euro di credito omaggio utilizzabili fin da subito. Il credito e la card non hanno alcuna scadenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il parcheggio che cambia: Neos Park anche a Brescia

BresciaToday è in caricamento