Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Centro / Vicolo delle Nottole

Migliaia di chilometri in treno per abbandonare il suo bambino

E' stata identificata (e indagata) la madre del piccolo Andrea, il bimbo di appena dieci giorni che è stato abbandonato in Vicolo delle Nottole a Brescia

Foto di repertorio

Ha percorso quasi un migliaio di chilometri in treno, dai sobborghi di Parigi con i suoi primi cinque figli a carico, per abbandonare il sesto in Vicolo delle Nottole a Brescia: in città è arrivata lunedì sera, con tutta la prole, ha attraversato il Carmine e poi è arrivata in quel vicolo stretto ma accogliente, ha lasciato lì il passeggino e il piccolo avvolto nella sua tutina azzurra, una coperta, il biberon con il latte e il cambio.

E' stata identificata la mamma di Andrea, così è stato chiamato il neonato di appena dieci giorni ritrovato da una famiglia lunedì sera nel vicolo. Sano e salvo: soccorso dai residenti e poi dalla Polizia di Stato, è stato trasferito in ospedale (al Civile) per gli accertamenti del caso. Sta bene, e sono già tutti pazzi per lui: nelle ultime ore, grazie ovviamente alla risonanza mediatica della vicenda, sarebbero a decine le richieste di adozione.

Alle spalle una storia triste: la storia di una mamma che ha scelto di fare quello che non avrebbe mai voluto fare. Abbandonare suo figlio: la donna ha 42 anni, di origini marocchine ma da una vita in Francia. Proprio in Francia avrebbe partorito Andrea: una pista confermata dagli indizi ritrovati sul passeggino, tra cui l'inequivocabile “Chambre 112”, la camera dove la madre era ricoverata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliaia di chilometri in treno per abbandonare il suo bambino

BresciaToday è in caricamento