Giovane donna scomparsa, ancora nessuna notizia: il mistero si infittisce

Di Manuela Bailo, 35 anni di Nave, non si hanno più notizie da ormai una settimana. Dopo aver mandato alcuni messaggi ad amici e parenti ha spento il cellulare

Manuela Bailo

Scomparsa nel nulla, da ormai una settimana. Manuele Bailo, 35enne di Nave, ha fatto perdere le sue tracce dopo aver detto al suo ex fidanzato, con il quale ancora abita, di andare al lago. Sotto la lente degli investigatori gli sms inviati dalla giovane a parenti ed amici, prima di spegnere il cellulare.

È uscita con poche cose: una borsa, qualche vestito, l'asciugacapelli e forse i trucchi. Se n'è andata, ma senza far presagire nulla: è rimasta comunque in contatto con i suoi familiari: domenica ha scritto all'ex che si sarebbe fermata a dormire sul lago, e lunedì sarebbe tornata al lavoro.

In ufficio non si sarebbe però presentata. Manuela avrebbe scritto al suo responsabile di non sentirsi bene. Lunedì sera un muovo messaggio nel quale comunicava che aveva la bronchite e sarebbe rimasta a casa fino a venerdì. Ascoltato dagli inquirenti, il medico di base ha riferito di non aver mai visitato la donna.

Sempre lunedì sera avrebbe mandato un sms all'ex dicendo di essere ospite di una sua amica, ma anche lei non l'ha mai vista. Poi più nulla: il suo cellulare risulta spento da giorni.

Sono passati ancora un paio di giorni, poi la famiglia al culmine della preoccupazione ha deciso di denunciarne la scomparsa ai carabinieri, in caserma a Nave. Sono partiti anche gli appelli su Facebook: della sorella, della madre, delle amiche. "Speriamo che il colpo di testa l'abbia fatto lei e non qualcun altro"  ha dichiarato la madre della giovane al Giornale di Brescia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento