Cronaca

Una discarica abusiva nel terreno della scuola materna

Incredibile ma vero, succede anche questo: sequestrato il terreno

Gli scavi nel terreno dell'asilo - © Bresciatoday.it

La comunicazione ufficiale di Arpa Lombardia è arrivata in serata: sotto l'asilo “Marco Pedrali” di Castrezzone di Muscoline c'è una discarica abusiva. Le ruspe hanno scavato per tutto il giorno, facendo emergere un po' di tutto: scarti, inerti e materiale da demolizione edile, eternit, rifiuti di natura industriale e “car fluff”, ovvero i residui della rottamazione delle auto. 

L'area interessata è stata posta sotto sequestro (ma non l'asilo, che sta benissimo: costruito più di 100 anni fa e alla larga da fonti inquinanti): si tratterebbe di una discarica abusiva interrata, intercettata a un metro e mezzo di profondità ma che proseguirebbe almeno fino a tre o quattro metri, ancora più sotto.

I rifiuti interrati tra gli anni '70 e '80

I rifiuti sarebbero stati interrati tra gli anni Settanta e Ottanta. Della questione si parla ormai da più di 20 anni: la prima denuncia anonima risale al 1999. Da quel momento l'area sospetta, sul lato destro dell'ingresso della materna, è stata interdetta e recintata, rimanendo inutilizzata. Certo un bel trambusto per la piccola frazione di Castrezzone.

La mobilitazione che ha preoccupato il paese

Bambini e maestre sono stati fatti evacuare, e probabilmente non torneranno a scuola prima di lunedì (ma una decisione è attesa entro venerdì). Sul posto c'erano i Vigili del fuoco, anche del Nucleo Nbcr di Brescia (Nucleare, biologico, chimico e radiologico), i carabinieri di Gavardo, Salò e del Nucleo investigativo di Brescia, gli agenti della Polizia locale intercomunale di Calvagese e Muscoline, i tecnici di Arpa, l'Agenzia regionale per la protezione ambientale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una discarica abusiva nel terreno della scuola materna

BresciaToday è in caricamento