E' mortoTommaso, bambino sinti del campo di via Orzinuovi

Dopo circa due mesi di sofferenza è morto il piccolo Tommaso, protagonista della diatriba tra il Comune e la comunità nomade di via Orzinuovi

Non ce l’ha fatta il piccolo Tommaso, bambino sinti di un anno e mezzo, che era stato coinvolto nella diatriba tra il Comune e la comunità di nomadi di via Orzinuovi accaduta qualche mese fa. Il 14 febbraio, infatti, la Polizia Municipale arrivò al campo Sinti per allontanare quattro famiglie e trasferirle in via Borgosatollo.

Dopo una giornata di scontri, da Palazzo Loggia arrivò l’ordine di staccare la corrente elettrica dalle 19.25 alle 21,40. A quel punto rimase senza elettricità anche la roulotte della famiglia di Tommaso, gravemente malato sin dalla nascita, e che veniva aiutato a respirare grazie a un apparecchio sanitario. Le condizioni del piccolo Tommaso si aggravarono in poco tempo e la mattina dopo fu ricoverato al Civile di Brescia. Tommaso è morto ieri alle 14 all’Ospedale Civile, dove era stato ricoverato proprio la mattina del 15 febbraio scorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Ragazzino in ospedale col femore rotto: «È stato il padre di un mio coetaneo»

  • Svolta per entrare in azienda e viene centrato da un'auto: addio a camionista 48enne

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Dimagrire si può con la dieta del riso

  • Focolaio colpisce alcune famiglie in paese: decine di contagi

Torna su
BresciaToday è in caricamento