Lutto nel mondo dell'arte: addio al pittore Franco Rovetta

Si è spento all'età di 76 anni dopo un lungo malattia. Nel '72 la prima mostra

Franco Rovetta

Il mondo artistico bresciano è in lutto per la morte di Franco Rovetta, scomparso tre giorni fa all'età di 76 anni, ucciso dalla malattia contro cui aveva lottato per sei lunghi anni.

Pittore di indiscusso valore, iniziò la sua formazione artistica frequentando l’ambiente dell’Associazione Artisti Bresciani, in particolare sotto la guida di Domenico Lusetti, Giuseppe e Tita Mozzoni. La sua prima personale risale al 1972, presso la Galleria La Loggetta di Brescia. Da allora fu un susseguirsi di mostre, sia in Italia che all'estero.

Il suo percorso artistico si è sviluppato partendo dal più tradizionale impianto figurativo, modificandosi poi per effetto di una ricerca impegnativa e caparbia, che lo ha portato a cambiare concettualmente le sue opere, anche sotto l'aspetto tecnico. Una sperimentazione che lo ha man mano avvicinato ai materiali, figli della terra come sabbie colorate e calci, un mondo fatto sia di concretezza che d'astrazione.

Fin all'ultimo ha dedicato la propria vita all'arte. A Villa Fenaroli, nell'ottobre del 2013, la sua ultima personale, ma - solamente pochi giorni fa - le sue opere erano ancora esposte nella mostra collettiva allestita a Sarezzo dall'amico Giovanni Tomasoni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pranzo in trattoria, 280 euro di multa a 26 operai: "Come possono mangiare al gelo?!"

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

Torna su
BresciaToday è in caricamento