Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Deceduto Monsignor Cesare Mazzolari: il vescovo bresciano del Sudan

Deceduto questa mattina durante la messa Monsignore Cesare Mazzolari, il vescovo bresciano del Sudan che da trenta anni svolgeva missioni nell'Africa equatoriale. Nel 1994 era stato rapito dai guerriglieri del Sudan

Questa mattina si è spento monsignor Cesare Mazzolari, vescovo di Rumbek in Sudan, nato a Brescia nel 1937 e da 30 anni impegnato in missione in Africa equatoriale.

Monsignor Mazzolari è stato colto da un malore mentre celebrava la Santa Messa. Nel 1994 fu vittima di un rapimento effettuato dai guerriglieri dell'Esercito Sudanese di Liberazione Popolare, mentre nel 1999 fu nominato vescovo da papa Giovanni Paolo II.

Adriano Paroli e Fabio Rolfi, sindaco e vicesindaco di Brescia, unitamente a tutta l'Amministrazione comunale, esprimono “profondo cordoglio per la scomparsa di un uomo che ha dedicato la propria vita alle persone bisognose, in un'area geografica da sempre teatro di povertà e guerre civili. Si è battuto con tutte le forze affinché si sentisse la voce del popolo del Sud Sudan, che chiedeva la pace e il rispetto dei diritti umani. È stato protagonista di un processo storico importante, che ha portato, proprio la scorsa settimana, al riconoscimento del Sud Sudan come Stato indipendente. Ci ha lasciato una persona che ha reso orgogliosi tutti i suoi concittadini, grazie alla sua bontà d'animo e la sua determinazione, riconosciute in tutto il mondo”.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deceduto Monsignor Cesare Mazzolari: il vescovo bresciano del Sudan

BresciaToday è in caricamento