Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Bagolino

Morte di Matteo Fusi, il ricordo commosso del soccorso alpino

"Colui che gli dei amano, muore giovane"

La Stazione di Valle Sabbia e la V Delegazione Bresciana del Cnsas hanno espresso in un comunicato il loro cordoglio alla famiglia e agli amici per la scomparsa del tecnico Matteo Fusi nell'incidente in montagna la scorsa domenica sul monte Bruffione

Queste le parole commosse del suo capostazione, Carlo Parini: "Da domenica sera la mia attività di capostazione è diventata di colpo estremamente gravosa. Caro Matteo, l'hai fatta veramente grossa, andartene così, lasciandoci con mille dubbi, ipotesi, e il peso di un dolore così improvviso e per questo ancora più devastante. Noi, lì a discutere del perché e cosa mai avremmo potuto fare. Una frase in latino dice: 'Quem diligunt adulescens moritur', colui che gli dei amano, muore giovane. Perciò, Matteo, vai pure, ai dubbi pensiamo noi, il tuo compito ora è un altro. Ciao e grazie per tutto quello che hai fatto".
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte di Matteo Fusi, il ricordo commosso del soccorso alpino

BresciaToday è in caricamento