Domenica, 20 Giugno 2021
Cronaca

Addio al piccolo Gioele: “La nostra ragione di vita si è spenta”

Si è spento all’età di 4 anni Gioele Genova, il bimbo affetto da Sma1, atrofia muscolare spinale, al centro delle battaglie legali per il caso del metodo Stamina al Civile di Brescia.

Il piccolo è spirato in un letto dell’ospedale di Palermo, dov’era stato ricoverato il giorno di Natale: “Il tuo nome, amore mio - ha scritto il padre su Facebook - ha fatto tremare l’Italia intera, hai dato in soli 4 anni di vita più di un uomo vissuto 100 anni. Il nostro piccolo principe guerriero ha smesso di lottare. Il nostro Gioele, la nostra ragione di vita si è spenta, è volato via e con lui anche la nostra voglia di vivere. Ho fallito come padre e non merito pace”.

Il 15 aprile 2014, il giudice di Marsala Antonio Genna aveva accolto in primo grado la richiesta dei genitori di imporre al Civile il metodo di cura ideato da Davide Vannoni. Quaranta giorni dopo, lo stesso tribunale ribaltò però la sentenza, a seguito del ricorso dei legali del Civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio al piccolo Gioele: “La nostra ragione di vita si è spenta”

BresciaToday è in caricamento