Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Nembro: anziano muore all'Esselunga, gli acquisti continuano

Scrive l'addetto stampa del supermercato: "Dopo averlo soccorso, l'ultima cosa che ci è venuta in mente è di abbassare la musica"

Un uomo di 77 anni, Piero Bianchi, di Fiorano al Serio, è deceduto sabato tra gli scaffali del supermercato Esselunga di Nembro (provincia di Bergamo) per un infarto, senza che il resto della clientela venisse avvertita di quanto stava accadendo.

"Girando tra gli scaffali - ha raccontato un testimone a L'Eco di Bergamo - mi sono improvvisamente imbattuto, senza che vi fosse alcun segnale, in un uomo morente. Il poveretto giaceva a terra soccorso dai soli volontari del 118. La cosa che più mi ha impressionato è che la vita nel supermercato continuava come se niente fosse, con musichetta di sottofondo e pubblicità varie".


L'ufficio stampa di Esselunga ha precisato che "uno dei primi a intervenire è stato un dipendente del supermercato che è volontario di pronto soccorso. Abbiamo fatto il possibile: in un momento di concitazione e di panico come quello, l'ultima cosa che ci è venuta in mente è di abbassare la musica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nembro: anziano muore all'Esselunga, gli acquisti continuano

BresciaToday è in caricamento