L'imprenditore Claudio Vaccari suicida con un colpo d’arma da fuoco

Il corpo senza vita dell'uomo è stato trovato nella mattinata di mercoledì 2 settembre a Soresina, all'interno del mobilificio da lui gestito. L'uomo si sarebbe suicidato con un'arma da fuoco

Claudio Vaccari

Il rumore degli spari, avvertito poco dopo le 9 di mercoledì a Soresina, Comune sul confine cremonese, ha messo in allarme i dipendenti del mobilificio Vaccari di via Caldara, che subito hanno chiamato i soccorsi. Al loro arrivo, le forze dell'ordine hanno trovato il cadavere di uomo.

A perdere la vita Claudio Vaccari, noto imprenditore di 60 anni, ex vicepresidente di Ascom e figlio di Alfio, storico mobiliere del paese. Stando a quanto trapelato finora, si sarebbe suicidato con una pistola, regolarente detenuta,  mentre si trovava nel suo ufficio. Ancora ignote le cause che hanno spinto l'uomo all'estremo gesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento