menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il cadavere di un 38enne ritrovato nel canale, la domenica di Pasqua

Ad accorgersi del cadavere, ritrovato la domenica di Pasqua in un canale, un dipendente della vicina centrale Enel. L’uomo, un 38enne rumeno, era residente a Mozambano, nel mantovano

Un corpo senza vita, ritrovato proprio la domenica di Pasqua, incastrato tra le griglie della centrale Enel di Pozzolo, nel mantovano. A prima vista, un suicidio. Ma sono tanti gli elementi che tingono di giallo la vicenda, tanto da convincere la Procura a richiedere l’autopsia.

Dell’uomo si sa poco: aveva 38 anni, residente a Monzambano e di origini rumene. Ad accorgersi del cadavere un dipendente della centrale, un addetto alla manutenzione: ha visto il corpo, immerso nell’acqua, nel canale Virgilio.

La salma è ancora in ospedale, al Carlo Poma di Mantova. In attesa di indicazioni, da parte di inquirenti e magistrati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento