Passirano: operaio muore dilaniato dalle lame di un silos

Il drammatico incidente poco prima delle 8.30 di sabato 3 ottobre in un'azienda di Passirano. Sul posto si è precipitata l'eliambulanza ma per Aniello De Luca, operaio di origine campana ma residente a Cazzago San martino, non c'è stato nulla da fare

immagine d'archivio

Tragedia sul lavoro a Passirano.  Un operaio di 47 anni residente a Cazzago San Martino ha perso la vita a seguito di una caduta.  Da quanto è stato finora possibile apprendere, l'uomo stava pulendo un silos di mangimi, quando è caduto all'interno della struttura. Aniello De Luca, questo il nome dell'operaio, è morto dilaniato dalle lame del macchinario. 

Volo di 20 metri in un cantiere,
muore operaio di 27 anni

Il drammatico incidente si è verificato, poco prima della 8.30 di sabato 3 ottobre, alla Cresco mangimistica di via Sant'Antonio. A dare l'allarme un collega del 47enne di origine campana. Sul posto si è recata un'eliambulanza, oltre ai Vigili del Fuoco,  ma per De Luca non c'è stato nulla da fare.  Ancora da ricostruire la dinamica dell'infortunio, per capire a casare la caduta sia stata una perdita d'equilibrio o se l'uomo abbia perso i sensi per le forti esalazioni. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Il dramma di mamma Mara, uccisa a bastonate: aveva una bimba di 5 anni

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento