Stritolato dai rulli del laminatoio, operaio perde la vita in fabbrica

A causa dello schiacciamento della cassa toracica, l'uomo è morto praticamente sul colpo. Il macchinario è stato posto sotto sequestro, indagini in corso.

Fotografia dal sito dell'azienda

Schiacciato e stritolato tra i bracci laterali e i rulli del laminatoio: è morto così Felice Cere, operaio camuno di 58 anni. L'infortunio mortale è avvenuto attorno alle 17 di ieri, venerdì 12 luglio, nell'azienda Ferriere Bellicini di via Cavalier Andrea Bellicini a Berzo Inferiore, il paese dove abitava la vittima. 

A quanto pare, nessuno avrebbe visto l'operaio cadere nel macchinario: a lanciare l'allarme sono stati alcuni suoi colleghi, ma ormai era troppo tardi. Sul posto sono arrivati i vigili del Fuoco del distaccamento di Darfo, con il personale della Sicurezza sul lavoro dell’Ats della Montagna e i carabinieri della compagnia di Breno. Una volta estratto il corpo dal laminatoio, i medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La salma della vittima è stata trasferita in camera mortuaria, in attesa della decisione circa un'eventuale autopsia. Stando a quanto emerso, Felice Cere sarebbe deceduto a causa dello schiacciamento della cassa toracica. L'uomo, prossimo alla pensione, lascia la moglie Sonia Testa e una figlia, Milena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Si butta dalla finestra di casa, suicidio shock scuote il quartiere

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento