menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ucciso giovanissimo dalla malattia: "Eri un grande ballerino"

Morto a soli 40 anni, ucciso da un male incurabile, Graziano Archetti di Montisola: ballerino di vita e di passione, giovedì pomeriggio i funerali. Lascia la madre, la sorella, la fidanzata

Il ricordo commosso di amici e parenti: la mamma e la sorella, la fidanzata, i nipoti, quelli che hanno ballato con lui, quelli che lo conoscevano. Originario di Montisola, è morto a soli 40 anni, ucciso da un male incurabile: il triste destino di Graziano Archetti, che viveva facendo il ballerino.

Malato da tempo: negli ultimi mesi le sue condizioni sono peggiorate, fino al punto di non ritorno. E' morto lunedì mattina: mercoledì sera, alle 19, è prevista la veglia funebre, nella sua abitazione al civico 17 di Via Menzine. Giovedì pomeriggio, alle 15, i funerali.

Una persona “sempre solare”, così lo tutti ricordano anche su Facebook. Ballerino per passione, e di professione: insegnava alla scuola di ballo “Tropico Latino”, specializzato in corsi di bachata, salsa e liscio. E, proprio per questa sua grande passione, era molto amato e conosciuto, essendo stato uno dei primi a portare le discipline caraibiche nella nostra provincia.

La famiglia non chiede fiori, ma opere di bene: invitando amici e parenti a fare una piccola donazione all'associazione Dedicato a Te, che raccoglie fondi per la ricerca per la lotta ai tumori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento