Cronaca

Ragazzino scompare nel bosco: mamma e papà lanciano l’allarme

Una storia a lieto fine: un turista messicano di 16 anni si è perso nei boschi di Montisola, i genitori preoccupati hanno chiamato i soccorsi. Tutto risolto per le 19.30

Foto d’archivio

Sano e salvo, una storia a lieto fine: l'allarme (per fortuna) è rientrato in poco più di un'ora. E' successo a Montisola, giovedì pomeriggio: un ingente dispiegamento di forze per ritrovare un ragazzo di 16 anni di nazionalità messicana, in vacanza sul lago con la sua famiglia. La sua scomparsa è stata denunciata dai genitori intorno alle 18, per le 19.30 tutto si era già risolto.

Il ragazzo ha raggiunto da solo il Santuario della Madonna della Ceriola, dopo essersi perso nei boschi. I genitori l'hanno perso di vista solo pochi minuti, poi non sono più riusciti ad avere un contatto con lui: giustamente preoccupati, hanno chiamato i soccorsi.

In zona sono arrivati i Vigili del Fuoco, i volontari della protezione civile, anche l'elicottero decollato dall'ospedale di Bergamo: una macchina organizzativa impeccabile, pronta per ogni evenienza. Meno male che non c'è stato bisogno di nessun intervento sanitario.

Il ragazzo sta bene ed è arrivato da solo al santuario. Insieme ai genitori stava percorrendo i sentieri montani che partono da Peschiera Maraglio verso la cima dell'isola. Poi si è perso, i genitori non l'hanno più visto, ma ha trovato la strada da solo. Tutto bene, meno male.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzino scompare nel bosco: mamma e papà lanciano l’allarme

BresciaToday è in caricamento