Schiacciato dai carrelli, lacrime e rabbia: era l'ultimo impiego prima della pensione

Finito il lavoro in fabbrica dava una mano in chiesa, e poi aiutava la sua famiglia: tutta Montisola ricorda con affetto Amos Turla, morto a 61 anni

Amos Turla

Braccia incrociate, ancora per qualche ora, alla Dolomite Franchi di Marone: la solidarietà di operai e colleghi nel ricordo di Amos Turla, morto sabato pomeriggio a 61 anni mentre stava lavorando in fabbrica, stritolato tra due carrelli carichi di pietre. Sull'accaduto sta ancora indagando la magistratura: la salma riposa nell'obitorio dell'ospedale, in attesa del via libera alla sepoltura.

Amos Turla aveva 61 anni: quello alla Dolomite Franchi, dove lavorava da meno di un paio d'anni, sarebbe stato il suo ultimo impiego prima della pensione. Abitava a Montisola con la famiglia: molto conosciuto in paese anche per il suo impegno sociale, e le attività che condivideva con la parrocchia. Era il cugino del sindaco Fiorello Turla.

Conosciuto in paese e non solo

Era diacono, volontario, aiutante: tutto quello che si poteva fare per dare una mano alla Chiesa. Per una vita intera ha lavorato nel settore dell'edilizia, prima di perdere il lavoro: come detto, da meno di due anni aveva trovato un impiego alla Dolomite Franchi di Marone. Fino a sabato scorso, il giorno della tragedia.

Morti bianche: la strage silenziosa

Finito il turno in fabbrica avrebbe dovuto raggiungere la moglie e gli amici per passare una serata insieme. Non è andata così, purtroppo: oltre all'amata moglie Patrizia lo piange anche la giovane figlia Erica, sposata da poco. L'ennesima morte bianca della nostra provincia: è la nona dall'inizio dell'anno, in poco meno di sette mesi. In tutta Italia, come riportato dall'Osservatorio indipendente di Bologna, da gennaio a luglio sono morti 805 lavoratori, compresi i morti sulle strade e in itinere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento