Cronaca

Montirone: pensionato tenta il suicidio, salvato dai Carabinieri

Un pensionato di 68 anni annuncia il folle gesto telefonando ad un amico di Treviso: vengono avvisati i Carabinieri del comando locale che subito fanno intervenire i 'colleghi' di San Zeno. Scampato pericolo

Ha tentato di suicidarsi con una bombola del gas, collegata con un tubo ad un sacchetto che si era precedentemente legato in testa: è stato salvato appena in tempo dai Carabinieri di San Zeno un pensionato 68enne di Montirone, che poche ore prima aveva anticipato il tragico gesto.

L’uomo, in preda ad una crisi depressiva, aveva infatti telefonato ad un amico di Treviso spiegandogli di volersi togliere la vita, stanco del suo sopravvivere quotidiano, e che niente e nessuno avrebbe potuto fargli cambiare idea.

Da qui il giro delle telefonate dell’amico contattato per primo: amici e conoscenti, avvisati e allertati; nessuno di questi, però, in grado di poter intervenire in tempo. La vicenda viene allora segnalata ai Carabinieri di Treviso, che in pochi minuti ‘girano’ la notizia ai colleghi di San Zeno.

Il resto è una storia a lieto fine, almeno per il momento. I militari salvano l’uomo da un suicidio già deciso: l’uomo è ora ricoverato all’ospedale di Montichiari, dopo una breve ‘tappa’ al pronto soccorso del Civile di Brescia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montirone: pensionato tenta il suicidio, salvato dai Carabinieri

BresciaToday è in caricamento