Cibo avariato ed escrementi animali: maxi sequestro di alimentari

Asl di Brescia all'opera in un capannone gestito da cinesi a Montirone

MONTIRONE. Grazie a una segnalazione della Polizia Locale, l’Asl di Brescia ha effettuato un maxi sequestro di cibo proveniente dalla Cina, all’interno di un capannone in via Castello.

Diverse le irregolarità accertate nel deposito abusivo dal personale dell’Unità Operativa di Igiene: cattivo stato di conservazione, imballaggi rotti e persino la presenza di escrementi animali su alcune confezioni.

Non è stato inoltre possibile controllare la documentazione commerciale necessaria per tracciare la provenienza dei prodotti. Circa 750 confezioni di medie e grandi dimensioni sono state così sequestrate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Ragazzino in ospedale col femore rotto: «È stato il padre di un mio coetaneo»

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Una tragedia immensa: il piccolo Alberto ucciso da un tumore a soli 5 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento