Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Truffa a un'azienda per 44 milioni di euro: nei guai noto imprenditore

A processo un imprenditore e una segretaria: avrebbero truffato la Cartiera del Chiese di Montichiari per 44 milioni di euro

Il Giornale di Brescia scrive di una truffa da 44 milioni di euro: quasi 4,5 milioni l'anno, per dieci anni, che sarebbero stati indebitamente sottratti alla Cartiera del Chiese di Montichiari gonfiando le fatture sui viaggi effettuati e sui costi dei trasporti. I responsabili, per l'accusa, sarebbero Ivana Moratti, 59 anni, segretaria della Cartiera, e Sergio Bertani, 62 anni, imprenditore e amministratore delegato della Bertani Trasporti di Castiglione delle Stiviere, l'azienda che avrebbe beneficiato dei soldi non dovuti.

Sono finiti entrambi a processo: la prossima udienza è fissata alla fine di ottobre. La presunta truffa, come detto, sarebbe proseguita per dieci anni, dal 2005 al 2015: fino a quando i proprietari della Cartiera non si sarebbero accorti di quanto stava accadendo, licenziando la segretaria e denunciandola.

Una truffa da 44 milioni di euro in dieci anni

Il meccanismo della presunta truffa consisteva nel “gonfiare” i costi dei trasporti, aumentando (in modo fittizio) il numero dei viaggi, fino a tre volte più del dovuto: così facendo si sarebbe accumulato un surplus (che tale non doveva essere) di oltre 4 milioni l'anno, totale 44 milioni. La segretaria Moratti è considerata l'esecutrice materiale della truffa, l'imprenditore Bertani invece avrebbe avuto l'idea (oltre che i benefici). Ma il tempo scorre, inesorabile: se il processo non si chiude entro il prossimo anno e mezzo, il reato rischia di finire in prescrizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa a un'azienda per 44 milioni di euro: nei guai noto imprenditore

BresciaToday è in caricamento