Seduto al bar aspetta i clienti, in casa cocaina purissima: arrestato giovane pusher

In manette un 27enne albanese: si mescolava tra i clienti dei bar di Carpenendolo e Montichiari per vendere le dosi di cocaina

Un business appena avviato, ma già consolidato nei modi: per passare inosservato e non incappare nei controlli delle forze dell’ordine, lo spacciatore riceveva i suoi clienti nei bar più frequentati di Montichiari e Carapenedolo. Non solo: per evitare guai portava con sè non più di 7 grammi di cocaina, quantitativo considerato dal nostro ordinamento ‘per uso personale’ e quindi non sufficiente a far scattare l’accusa di spaccio.

A incastrare il pusher e stroncare la fiorente attività ci hanno pensato i carabinieri della stazione di Calcinato. A convincere i militari ad approfondire i controlli sull’uomo, un 27enne albanese, le sue frequentazioni ‘sospette’ con persone già indagate per spaccio di droga.

Ai militari è bastato seguire i movimenti del giovane: prima si è mescolato tra i clienti di un bar centrale di Carpenedolo e ha ceduto una dose da 7 grammi a un cliente, poi è tornato a casa per prendere altra cocaina ed è nuovamente uscito per concludere un altro affare in un locale di via Battisti, a Montichiari.

La sua vorticosa attività è stata interrotta dai carabinieri che hanno perquisito la sua abitazione di Calcinato dove sono stati scovati 40 grammi di cocaina purissima e tutto il materiale necessario per confezionare la droga. Per il 27enne sono quindi scattate le manette: la misura è stata convalidata e, in attesa del processo, il giovane è stato sottoposto all’obbligo di firma.

Perquisiti dai militari, e dalla Guardia di Finanza, anche i bar dove l’uomo incontrava i clienti: i controlli hanno dato esito negativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

Torna su
BresciaToday è in caricamento