Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

E' successo alle elementari dei Novagli. Il serpente non era velenoso

Un biacco (foto d'archivio)

Paura in un'aula delle scuole elementari dei Novagli di Montichiari, a causa della visita poco gradita di un biacco, un serpente della famiglia dei Colubridi non velenoso per l'uomo e molto diffuso nella Bassa, ma lungo un metro e mezzo e dall'aspetto certamente poco rassicurante.

Il rettile è stato notato sabato mattina da una bambina della quarta elementare, quando mancavano pochi minuti all'intervallo. Si può immaginare il panico tra i giovani alunni: urla a non finire, tutti in piedi su sedie e banchi per tenersi a distanza. 

L'insegnante è stato bravo a mantenere la calma: ha allertato il bidello che, dopo aver avvolto il biacco in un asciugamano, lo ha portato fuori dalla scuola per poi liberarlo in aperta campagna. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento