Rapina in banca: sette ostaggi rinchiusi nell’ufficio del direttore

Quattro impiegati della banca e tre clienti sono stati chiusi in un ufficio della filiale della Banca Popolare di Sondrio. Nel frattempo i rapinatori hanno svuotato le casse.

Immagine di repertorio

Un colpo d’altri tempi, un’azione rapida ed efficace come nei vecchi film polizieschi degli anni 70. Quattro dipendenti e tre clienti della filiale della Banca Popolare di Sondrio di via Mantova a Montichiari nel pomeriggio di ieri hanno vissuto attimi di vera paura. 

Erano all’incirca le 17:30 quando due persone hanno fatto irruzione nella filiale col volto coperto. Armati di taglierino i due hanno intimato tutti i presenti spingendoli dentro l’ufficio del direttore della filiale, dopodiché si sono occupati di svuotare le casse. 15mila euro il bottino. Una volta preso il denaro i due se ne sono andati a bordo di un’utilitaria parcheggiata nei pressi della banca. 

Liberatesi, le persone rinchiuse nell’ufficio hanno lanciato l’allarme che ha portato sul posto, nel giro di pochi minuti, i carabinieri di Montichiari. Indizi utili sono arrivati dalle immagini dell’impianto di videosorveglianza: pare che le forze dell’ordine sia già sulla buona strada nell’individuazione dei due responsabili, un italiano e - pare - un nordafricano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pranzo in trattoria, 280 euro di multa a 26 operai: "Come possono mangiare al gelo?!"

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

Torna su
BresciaToday è in caricamento