Montichiari: in arrivo 50 richiedenti asilo, ospitati a 13 euro al giorno

Il Ministero dell'Interno ha affidato un appalto biennale di gestione all'agriturismo Madonnina delle Fontanelle: saranno ospitati 50 profughi. Incideranno sulla popolazione residente dello 0,002%, ma si attendono le solite (pretestuose) polemiche

Sono in arrivo 50 nuovi richiedenti asilo nel territorio di Montichiari: lo riferisce il Ministero dell'Interno, che come riporta Bresciaoggi ha affidato l'appalto di gestione all'agriturismo Madonnina delle Fontanelle, la cui titolare risulta essere Paola Maria Scaroni. L'appalto durerà due anni: ai gestori saranno affidati 481.512 euro, poco più di 13 euro al giorno per ciascun richiedente di protezione.

La struttura porta il nome del celebre santuario che si trova appunto in Via Madonnina, e già in passato aveva ospitato profughi e richiedenti asilo. Paola Scaroni, che ricordiamo nella vicenda non ha alcun coinvolgimento né responsabilità, è la sorella dell'imprenditore Angelo Scaroni, arrestato ormai più di due anni fa per una storia di presunta cattiva gestione del sistema dell'accoglienza: è accusato di truffa allo Stato, il processo prosegue in questi giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assegnazione decisa dal Viminale è già stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale e ratificata al viceprefetto vicario Patrizia Adorno. Nel dettaglio, l'agriturismo ospiterà un centro di accoglienza di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale. Come detto saranno una cinquantina, per i prossimi due anni: andranno a incidere sulla popolazione residente dello 0,002%. Non mancheranno comunque le solite (pretestuose) polemiche, in una città dove a lungo erano rimasti gli strascichi dell'ipotesi di riconvertire l'ex caserma Serini in un centro di accoglienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento