Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Montichiari: maxi centro profughi, in 200 fuori dalla Serini

Circa 200 persone fuori dall'ex caserma Serini per la protesta organizzata dal comitato "La Serini ai cittadini" con la partecipazione di Lega Nord e Casa Pound. Ma c'è anche chi grida "Montichiari solidale"

Le proteste alla Serini - Copyright © Bresciatoday.it

Il presidio all'ex caserma Serini finisce in diretta televisiva: le telecamere di Rete 4 giovedì sera hanno immortalato i circa 200 cittadini che sono scesi per strada per protestare contro l'arrivo ormai imminente di circa 130 profughi. Dovranno essere ospitati a Montichiari, negli spazi dell'ex caserma, a partire dai primi giorni del prossimo mese: saranno sistemati in una tensostruttura provvisoria, e poi negli alloggi veri e propri dalla prossima primavera.

Infuria la polemica: capofila dei malumori il comitato “La Serini ai cittadini”, composto di residenti e non. Giovedì sera avrebbe preso il via il presidio permanente: fino a sabato sicuro, poi si vedrà. “Siamo stanchi di menzogne e reticenze da parte delle istituzioni – si legge in un volantino – Noi il centro di accoglienza non lo vogliamo”.

E intanto giovedì sera non sarebbe mancato nessuno, politicamente parlando. Esponenti della Lega Nord in primis, ma pure qualche simpatizzante (con striscione) dell'estrema destra di Casa Pound. Tra di loro non mancherebbero (politicizzati o meno) anche i residenti di Montichiari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montichiari: maxi centro profughi, in 200 fuori dalla Serini

BresciaToday è in caricamento