Fa scoppiare botti e petardi durante la messa, arrestato giovane operaio

L'episodio a Montichiari la Vigilia di Natale, denunciato l'autore: si tratta di un operaio del paese

Foto di repertorio

Un botto dopo l'altro sul sagrato della chiesa, poi il fuggi-fuggi generale dalla messa di Natale. Aveva scatenato il panico nella notte del 24 dicembre tra i fedeli riuniti nel Duomo di Montichiari, lanciando petardi e mortaretti proprio a ridosso dell'ingresso della basilica, e non l'ha passata liscia.

Contrariamente a quanto ipotizzato in un primo momento, non si è trattato di una 'bravata' di un ragazzino del paese, ma del folle e assurdo gesto messo a segno da un adulto. Il responsabile delle esplosioni - che hanno suscitato prima paura, poi rabbia e indignazione - è un operaio di 37 anni, residente in paese.

A inchiodarlo sono stati gli agenti della Polizia Locale della cittadina, al termine di un'indagine lampo. Dopo aver lanciato tre o più petardi, l'uomo si era infatti dileguato nella fitta nebbia e nessuno dei presenti era riuscito a fermarlo. Nei confronti del 37enne è scattata una denuncia per accensioni ed esplosioni pericolose. Ancora da chiarire se l'operaio abbia agito da solo o con la complicità di altre persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

  • Auto sbatte contro il guard rail e si ribalta: morto un bambino, ferite due ragazzine

  • Infarto nel parcheggio dell'ospedale: morto ex preside e sindaco bresciano

  • 13enne ruba 9mila euro in casa propria, poi subisce la rapina da due amici

  • Malore fatale: prematuro addio al commercialista Francesco Bonomelli

Torna su
BresciaToday è in caricamento