Cronaca Via Levate

Montichiari: rubate 35 tonnellate di pesce, colpo da 200mila euro

Malviventi professionisti in azione nella notte, con tanto di muletto per scaricare i bancali e camion di grosse dimensioni parcheggiato in esterno. Sottratte quasi 35 tonnellate di prodotti ittici, per un valore di 200 mila euro

Trentacinque tonnellate di pesce surgelato, con tanto di calamari e frutti di mare, seppie e gamberoni, sottratti in uno dei depositi più forniti della provincia, gestito dalla Dac di Flero, azienda specializzata nel commercio all’ingrosso di prodotti alimentari.

Non solo pesce allora nello stoccaggio dei prodotti, anche ortaggi e altre derrate alimentari ma che i ladri non hanno nemmeno guardato, puntando dritto al prezioso carico. Sono entrati sfondando un pannello laterale della grossa cella frigorifera, dopo aver disinnescato il sistema d’allarme: hanno poi caricato la merce con un muletto, trasferendola poi su un camion parcheggiato appena fuori.

In tutto sono riusciti a portarsi via ben 47 bancali di prodotti ittici surgelati, per un valore commerciale di circa 200mila euro. Stando alla prima ricostruzione dei Carabinieri, si tratterebbe di un furto operato da professionisti, e proprio per questo studiato con precisione, in ogni dettaglio.

Le indagini seguono ora la pista di una grossa commissione, al vaglio delle ipotesi di una ricettazione già preparata con anticipo. Potranno essere d’aiuto allora anche le videocamere di sorveglianza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montichiari: rubate 35 tonnellate di pesce, colpo da 200mila euro

BresciaToday è in caricamento