menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

"Vieni da me per una merenda": pedofilo abusa in casa di un bambino

E' accusato di violenza sessuale il 65enne di Montichiari che per almeno due anni avrebbe abusato di un bambino. Le indagini della Polizia Locale

Soldi e regali in cambio di sesso con giovanissimi? Una nuova e inquietante ipotesi scuote gli animi a Montichiari, a pochi anni dalla maxi-inchiesta della Polizia Locale (denominata "Baby Parking") che aveva smascherato un “giro” di prostituzione minorile diffuso anche in altri paesi della provincia e della regione. Stavolta le indagini sono solamente all'inizio: nei guai ci è finito un pensionato bresciano di 65 anni, accusato di violenza sessuale.

L'uomo avrebbe abusato di un bambino di 12 anni, tra l'altro in difficoltà economiche e già noto ai Servizi sociali, per un periodo di tempo di almeno due anni: tutto sarebbe cominciato, secondo l'accusa, quando il 12enne era stato invitato a casa dal pensionato, in cambio di una merenda. E sempre in casa del 65enne si sarebbero consumati gli abusi.

Soldi e regali in cambio di sesso: le ipotesi

A margine dell'unico indagato, per ora, si aprono però inquietanti scenari: il bambino in questione sarebbe stato fatti intercettato dagli agenti della Locale con un ingente quantitativo di denaro in tasca. Il pensionato sotto accusa non avrebbe mai pagato il giovane. E quindi l'ipotesi è che il 12enne abbia avuto contatti con altre persone. 

Tutto da verificare, indagini in corso. L'inchiesta è coordinata dalla Procura di Brescia, che intanto ha già un indagato. Entro il prossimo mese si scoprirà se il 65enne potrà essere rinviato a giudizio, oppure se il caso sarà archiviato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento