rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Montichiari

Parco nel mirino dei vandali: lapidi distrutte, scritte e insulti sul monumento ai carabinieri

Succede a Montichiari: tre blitz in meno di un mese al parco dedicato ai Caduti di Nassiriya

Continui blitz vandalici al parco caduti di Nassiriya di Montichiari. In meno di un mese si sono registrati tre episodi: distrutta la targa in marmo che ricorda le vittime dell'attentato, deturpato (per ben due volte) il monumento dedicato all'arma dei Carabinieri. 

Il primo blitz nella notte tra il 16 e il 17 dicembre, rivendicato dagli anarchici. Sulla base del monumento era stata impressa la scritta "Carabinieri alla linea". Una frase ingiuriosa che gli operatori comunali avevano cancellato in pochissimo tempo. Nuova incursione nella notte tra il 30 e il 31 dicembre, quando era stata frantumata la targa in marmo che ricorda le vittime della strage.

L'ultimo episodio risale alla notte scorsa: nel mirino dei vandali è nuovamente finito il monumento dedicato all'arma. Una nuova scritta è comparsa sulla base in marmo: "Parco Carlo Giuliani. Sbirri Assassini". 

Individuare i responsabili non sarà facile: nell'ex parco della city sono presenti alcune telecamere, ma il sistema di sorveglianza non sarebbe funzionante. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco nel mirino dei vandali: lapidi distrutte, scritte e insulti sul monumento ai carabinieri

BresciaToday è in caricamento