Cronaca

Occupa una villetta in costruzione, poi minaccia di morte il proprietario

Succede a Montichiari:un 36enne di origine marocchina ha occupato abusivamente una casa in costruzione, allacciandosi alla corrente elettrica. Non solo: all'interno dell'abitazione nascondeva dosi di hashish e cocaina pronte per essere vendute

Foto d'archivio

Aveva trasformato un'abitazione in costruzione nella suo' covo': tra quelle mura ci viveva abusivamente e svolgeva la sua attività di spacciatore, confezionando le dosi di droga (hashish e cocaina) da vendere alla Montichiari bene. A segnalare la presenza illegale alcuni residenti, che hanno allertato il proprietario di casa: un 50enne della zona. 

Quando l'uomo ha bussato alla porta della sua villetta, praticamente ultimata, si è trovato di fronte un 36enne marocchino. L'inquilino abusivo aveva cambiato la serratura e non aveva nessuna intenzione di sloggiare: avrebbe pure minacciato di morte il legittimo proprietario dell'immobile.

Nonostante le pesanti minacce, il 50enne si è rivolto alla Polizia Locale, che ha seguito i movimenti del marocchino e in poco tempo ha fatto scattare le manette per occupazione abusiva, furto aggravato di energia elettrica (il 36enne si era allacciato abusivamente alla linea dell'Enel), danneggiamento e, infine, detenzione e spaccio di stupefacenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Occupa una villetta in costruzione, poi minaccia di morte il proprietario

BresciaToday è in caricamento