Mamma e tre figli rischiano di morire: salvati dal loro cane Chuck

Una disavventura che poteva essere fatale: un braciere in casa, il fumo incolore e inodore del monossido di carbonio: un'intera famiglia salvata dall'abbaiare di Chuck, cane dalmata di 8 anni

Un glorioso eroe a quattro zampe: si chiama Chuck, cane di razza dalmata, grazie al suo abbaiare ha salvato la vita ad un'intera famiglia. E' successo a Montichiari: la storia è stata raccontata dal Giornale di Brescia. Frazione di Novagli, mercoledì sera: a causa di un guasto all'impianto di riscaldamento a metano, in casa si decide di scaldare la casa utilizzando il braciere del barbecue come stufa.

Scelta azzardata: l'appartamento – dove oltre alla madre si trovavano anche i suoi tre figli, il più grande di 26 anni, poi una bimba di 12 e un bimbo di 9 – in pochi attimi viene ammorbato dal monossido di carbonio. Il killer silenzioso: non fa rumore, non ha odore. Ma ti entra nei polmoni e ti stende.

Così è stato: erano quasi le 22, le braci hanno bruciato per quasi due ore. Il figlio più grande aveva messo la sveglia, per le 23.30: l'ora in cui di solito porta il cane Chuck a fare una passeggiata. Non si sa per indole eroica, o se magari in qualche modo ha annusato il monossido, oppure se il suo orologio biologico si è accorto che era ora di andare a passeggio.

Fatto sta che Chuck ha cominciato ad abbaiare insistentemente, perché – probabilmente già in parte stremato dal monossido – il suo padrone la sveglia non l'ha sentita suonare. Abbaia e abbaia finché il padrone non si sveglia: e qui gli attimi sono concitatissimi, in preda ad un fortissimo mal di testa – primo sintomo dell'intossicazione – va a svegliare i suoi familiari.

La madre è già riversa a terra, priva di sensi: i fratellini stanno dormendo. Riesce a rimetterli in piedi, apre tutte le finestre e avvisa i soccorsi: tutto è bene quel che finisce bene. Un grazie infinito a Chuck: un bel dalmata di 8 anni, adottato soltanto un paio di mesi fa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento