I carabinieri arrivano con l’elicottero, la marijuana è nascosta nel campo di mais

Droga nascosta nel campo di mais: i carabinieri avevano sequestrato più di 100 piante di marijuana. Condannato agricoltore

E’ stato condannato a 6 mesi di reclusione il giovane agricoltore bresciano, residente a Montichiari, che poco più di un anno fa - nell’agosto del 2018 - era stato beccato con più di 100 piante di marijuana, poi tutte sequestrate, nascoste nel campo di mais di sua proprietà.

Lui ha sempre negato di averle piantate, spiegando che il suo terreno non era recintato e dunque facilmente raggiungibile dall’esterno: in effetti in casa i carabinieri non avevano trovato altre evidenze (come semi o droga). Una circostanza che comunque non ha convinto nè i militari intervenuti, prima, nè il giudice poi.

Le piante individuate dal cielo

Ma i militari avevano individuato le piante dal cielo, sorvolando il campo in elicottero probabilmente dopo una soffiata: il giovane era stato arrestato non appena era stata smascherata la sua coltivazione illegale.

A poco più di un anno è arrivata la condanna del tribunale, appunto a 6 mesi di reclusione. Le piante, più di un centinaio, erano in media alte circa un metro, anche se alcune arrivavano a sfiorare il metro e mezzo. Il lavoro di un vero pollice verde, insomma un vero agricoltore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento