Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Via Brescia

Montichiari: gettato da un’auto in corsa, rischia di perdere mano e piede

Al vaglio delle ipotesi degli inquirenti non si esclude la possibilità di un infortunio sul lavoro: mani e piedi presentano schiacciamenti da pressa. Ancora si indaga sulla vicenda del ragazzo di 31 anni lanciato da un'auto in corsa, a Montichiari

Uno scenario inquietante sembra delinearsi attorno al giallo di Montichiari: un giovane di origini straniere, più precisamente Moldavo, è stato gettato agonizzante da un’automobile in corsa, in condizioni gravissime. Forse dopo un pestaggio o, peggio, una tortura.

I Carabinieri sembrano però escludere la seconda ipotesi, mentre si cerca di ricostruire le dinamiche precise della vicenda. Il giovane moldavo di 31 anni è stato scaraventato da un’auto in corsa, una Peugeot 308 scura che è stata poi ritrovata, abbandonata e bruciata, nella campagne di Castenedolo.

Lungo Via Brescia infatti, a Montichiari, era stato gettato il ragazzo: nei pressi di un distributore di benzina, vicino ad un noto locale. Uno dei due malviventi, con volto coperto, sarebbe poi sceso dalla macchina a chiedere aiuto, prima di darsi alla fuga, a gran velocità, insieme al complice nella Peugeot.

Si attende ora che il ragazzo riprenda piena conoscenza, per aggiungere tasselli ad un puzzle già complicatissimo. Il giovane infatti presentava ferite gravissime: al piede destro, che corre il rischio di un’amputazione, e alla mano sinistra, a cui già erano state amputate due dita.

In ultima istanza, ma forse più verosimile, gli inquirenti sospettano si tratti di un lavoratore assunto in nero e poi infortunatosi sul lavoro, e di cui si è cercato di far sparire le tracce. Le ferite e le lacerazioni agli arti infatti potrebbero essere schiacciamenti da pressa, o da ingranaggi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montichiari: gettato da un’auto in corsa, rischia di perdere mano e piede

BresciaToday è in caricamento