Cronaca

Green Hill, depositate in Senato 74.360 firme: «Chiudetelo, lo impone la coscienza»

Sono state consegnate alla XIV Commissione del Senato le 74.360 firme raccolte dal Comitato Montichiari Contro Green Hill per chiedere la chiusura definitiva dell'allevamento: "L'unica soluzione possibile, la impone la coscienza"

Facendosi portavoce degli oltre 2700 cani rinchiusi a Green Hill, il tristemente noto allevamento di beagle destinati alla vivisezione sito in Montichiari, il Comitato Montichiari Contro Green Hill ha consegnato alla XIV Commissione del Senato le 74.360 firme raccolte per chiederne “la chiusura immediata, definitiva e senza condizioni”. L’iniziativa era iniziata il 22 maggio 2010 durante uno dei numerosi presidi nazionali contro Green Hill che si sono svolti a negli ultimi due anni.

Fino ad oggi – come detto – sono 74.360 le persone di ogni regione d’Italia che hanno firmato la petizione. Molti volontari hanno aiutato a diffondere la raccolta-firme là dove il movimento non sarebbe mai potuto arrivare con i banchetti informativi, dato che si tratta di un semplice gruppo di volontari.

Alla casella postale dello stesso, in questi giorni stanno arrivando ininterrottamente centinaia di nuove firme e di offerte di aiuto per estendere la causa in ogni angolo d’Italia.

Alla XIV Commissione del Senato viene chiesto, a nome dei firmatari, e soprattutto dei beagle e delle migliaia di cavie torturate e uccise ogni giorno, di non lasciare cadere nel vuoto la richiesta di un così elevato numero di cittadini: “Vogliamo la chiusura definitiva ed effettiva di questo allevamento. E’ l’unica soluzione possibile per questo urgente e molto sentito caso di rilevanza ormai nazionale. La impone la coscienza.”
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green Hill, depositate in Senato 74.360 firme: «Chiudetelo, lo impone la coscienza»

BresciaToday è in caricamento