menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Faccia a faccia con il ladro: negoziante massacrato di botte

L'episodio nei giorni scorsi a Montichiari: avvertito dall'allarme, il proprietario dell'attività commerciale si è precipitato sul posto e ha sorpreso il malvivente che, per liberarsi una via di fuga, lo ha colpito con calci e pugni

Prima il furto, poi le botte e infine le manette. I Carabinieri di Calcinato hanno arrestato un cittadino italiano di 45 anni che nei giorni scorsi si è intrufolato in un'attività commerciale di Montichiari: pizzicato in flagrante a rubare, ha reagito prendendo a calci e pugni il titolare. 

Il malvivente, dopo aver infranto una portafinestra dell'attività commerciale, con l’aiuto di un complice, si è introdotto all’interno facendo man bassa di liquori e vini pregiati: circa 2.000 euro il valore delle bottiglie arraffate. A mandare in fumo il piano criminale ci ha pensato il sistema d'allarme che è entrato in funzione appena il ladro ha messo piede nello stabile.

Il titolare si è quindi precipitato sul posto e si è trovato di fronte il malvivente: attimi concitati, poi il pestaggio: per ritagliarsi una via di fuga il 45enne ha colpito il commerciante con calci e pugni. Immediata è scattata la chiamata ai Carabinieri, che si sono precipitati sul posto.

Il tempestivo intervento della pattuglia dell’Arma, in servizio di perlustrazione nella zona, ha consentito di bloccare e arrestare il 45enne, che attualmente è detenuto a Canton Mombello. Il complice è invece fuggito nelle campagne circostanti, facendo perdere le proprie tracce

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento