Cronaca

Montichiari: non paga la droga, 16enne pestato sull’autobus

Un ragazzo di 16 anni residente a Montichiari è stato picchiato a sangue sull'autobus da uno spacciatore di 22 anni: nello scorso dicembre la consegna di una partita di droga, 500 euro di marijuana mai stati saldati

Picchiato a sangue per un pagamento mancato. Su un autobus di linea ‘carico’ di passeggeri, prima minacciato e poi aggredito con brutale violenza. La brutta disavventura di un 16enne di Montichiari, ‘reo’ di non aver saldato in tempi i debiti per l’acquisto di una dose di droga.

L’aggressore, un pusher (quasi) professionista: 22enne già conosciuto alle forze dell’ordine, e già segnalato come spacciatore e consumatore di sostanze stupefacenti. Un pestaggio forse epilogo inevitabile di una vicenda che si trascinava da mesi, quasi una caccia all’uomo fatta di minacce e aggressioni verbali.

Nel dicembre scorso infatti il più giovane dei due si era fatto consegnare un ingente quantitativo di marijuana, del valore di 500 euro: se l’era fatta lasciare ‘in compra’, l’avrebbe prima rivenduta e poi saldato il debito.

Ma pare che il giovanissimo si sia fatto ‘beccare’ dalla polizia, al centro commerciale della Freccia Rossa, a Brescia. Droga sequestrata, e soldi impossibili da recuperare. Da qui le lunghe ricerche del pusher 22enne, che alla fine ha trovato il suo debitore sul pullman che da Castiglione porta a Montichiari.

Lo ha visto, lo ha fermato e lo ha aggredito. Ha cercato di portargli via il suo smartphone. Provvidenziale l’intervento dell’autista, che ha prima sedato gli animi e ha poi avvisato la polizia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montichiari: non paga la droga, 16enne pestato sull’autobus

BresciaToday è in caricamento