Cronaca

Pusher a domicilio: in pochi mesi 200 episodi di spaccio per 10.000 euro

CRONACA

I carabinieri della stazione di Montichiari, al termine di una prolungata attività d'indagine, hanno arrestato un marocchino di 38 anni (residente a Lonato) accusato di spaccio di sostanze stupefacenti, in questo caso cocaina e hashish. In pochi mesi, da febbraio a luglio, sono state verificate più di 200 cessioni di droga, per un totale di tre etti di stupefacenti e un guadagno presunto di circa 10mila euro.

Mesi di indagini prima dell'arresto

Le indagini hanno preso il via quando venne intercettato un consumatore abituale, che aveva così segnalato ai militari di aver acquistato la droga da un certo Omar: una volta individuato, è stato pedinato per mesi, periodo in cui è stato possibile ricostruire un'importante rete di spaccio. In pratica il pusher riforniva decine e decine di consumatori ad ogni ora, con consegne a domicilio anche durante il periodo del lockdown.

A fronte delle evidenze raccolte e dei numerosi riscontri probatori, per il 38enne erano ormai inevitabili le manette: i carabinieri si sono presentati a casa sua notificandogli l'ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del tribunale di Brescia, per il reato di detenzione di stupefacente ai fini di spaccio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pusher a domicilio: in pochi mesi 200 episodi di spaccio per 10.000 euro

BresciaToday è in caricamento