Incubo in albergo: rinchiude la ex e la riempie di botte per convincerla a sposarlo

Giovane donna salvata dalla polizia dopo 48 ore di percosse: lui avrebbe pure provato a strozzarla.

48 ore d'inferno, tanto è durata la prigionia di una 36enne di origine marocchina: rinchiusa in una stanza di un hotel di Montichiari e picchiata dall’ex fidanzato che voleva convincerla a firmare un contratto di nozze.

Presa a calci e pugni per 48 ore

A salvarla l’allarmante chiamata effettuata dal personale dell’hotel e il conseguente arrivo della polizia locale di Montichiari. Quando gli agenti hanno fatto irruzione nella camera, hanno trovato la 36enne in lacrime: addosso aveva gli evidenti segni delle percosse subìte. Il suo corpo era pieno di lividi, provocati dalle raffiche di calci e pugni con cui l’ex - un operaio 46enne della provincia di Mantova - l’avrebbe più volte colpita. Non solo: aveva segni di strangolamento sul collo. Proprio poco prima del blitz della locale, il 46enne avrebbe infatti provato a strozzarla.

I fatti sono accaduti a ridosso di Natale. Con la scusa di un tentativo di riconciliazione, il 46enne avrebbe convinto la ex a raggiungerlo in albergo. Ma una volta arrivata la giovane donna è stata trascinata in camera, rinchiusa e privata del cellulare. Il motivo? Lui voleva obbligarla a firmare un contatto matrimoniale: ad ogni rifiuto avrebbe brutalmente picchiato la donna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il blitz e l'arresto

I rumori e le grida hanno allarmato il personale della struttura, così il 27 dicembre è scattata la chiamata alla polizia. Dopo il blitz, per il mantovano sono scattate le manette e si sono aperte le porte di Canton Mombello. Ma in prigione non ci è rimasto molto: il giudice per le indagini preliminari, al termine dell'interrogatorio di convalida, ha infatti disposto la scarcerazione. Il 46enne non potrà abitare a Montichiari e ha il divieto assoluto di avvicinarsi alla ex. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brescia: terremoto di magnitudo 2.7, epicentro a Caino

  • "Oltre 2300 in terapia intensiva, governo pronto al nuovo lockdown in Italia"

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Incubo coronavirus: 237 casi a Brescia, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Autocertificazione covid Lombardia: modulo da scaricare Ottobre 2020

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento