Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Montichiari

Timbrano e vanno a lavorare in teatro: sospesi tre statali

Grazie alle telecamere nascoste è venuta alla luce l'attività clandestina di tre dipendenti, impegnati presso il teatro.

Pagati per la loro attività notturna presso il teatro comunale e, contemporaneamente, con gli straordinari, dall'Ente che li aveva assunti. È questa l'accusa rivolta dal Comune di Montichiari a tre suoi dipendenti, il caposquadra e due operai, incastrati dai colleghi della Polizia locale guidata da comandante Cristian Leali. 

Le indagini sono in corso da mesi, e nei giorni scorsi su richiesta del procuratore Ambrogio Cassiani e disposizione del gip sono scattate le sospensioni per i tre statali. Tre le accuse: truffa aggravata ai danni dello Stato, peculato d’uso e falsa attestazione della presenza in servizio.

Grazie a videocamere installate in segreto dagli agenti della Locale, i tre dipendenti sono stati immortalati mentre timbravano il cartellino per poi recarsi presso il teatro dove venivano impiegati per lavori di facchinaggio per le compagnie teatrali. Il tutto, utilizzando il camioncino del Comune. Decine gli episodi contestati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Timbrano e vanno a lavorare in teatro: sospesi tre statali

BresciaToday è in caricamento